Esplorare la laguna veneta in modo insolito...con una crociera in HOUSEBOAT . Un’esperienza unica, divertente ed emozionante. Siete voi stessi a dettare i tempi dalla navigazione all'esplorazione dei luoghi. Barene e isole e terre sperdute aspettano solo voi!

Quest'anno pensare alle amate vacanze a cui siamo tanto abituati, resort e villaggi turistici nel Mediterraneo o in mari tropicali, non sarà possibile... ma il nostro Bel Paese e soprattutto il Nostro Veneto di bellezze ne ha da vendere!! ai come in questo periodo, dove isolamento e distanza sociale sono diventati vocaboli di uso comune, non serve andare lontano per pensare ad una "mini vacanza" o week end... 

Tutti, almeno una volta nella vita sono stati a Venezia, ma pochi conoscono la sua Laguna. Preziosa ai tempi della Serenissima, la laguna e le sue isole proteggevano la città dalle invasioni, ma ancora oggi lo è dato che ci permette di godere in tutta libertà (e quasi in privato) bellezze senza tempo...

  

La Laguna di Venezia si estende per centinaia di chilometri quadrati, con acque, canali, ben 11 isole, paludi velme e barene. Patrimonio mondiale dell’Unesco è un mondo fatto di acque, vento e cieli profondi immutati da secoli o da millenni; ma mutati sono i profili d'orizzonte che nella stessa laguna creano le coreografie controverse dovute alla presenza ed al lavoro dell'uomo...allora lasciati cullare dalle sue calme acque, vogliamo farti scoprire questa bellezza in un modo insolito... a bordo di una HOUSEBOAT.

Che cos'è una HOUSEBOAT?!

Si tratta di un nuovo modo di fare turismo, nato in Francia e diffusosi in tutto il mondo: imbarcazioni fluviali eleganti e ultra accessoriate che possono essere guidate senza alcuna patente o brevetto (si impara a pilotarle in un paio d’ore).

 


Partenza da Casale sul Sile , si attraverserà il Parco del Fiume Sile (nel passato via d'acqua vitale per gli scambi di merci e di materie prime tra entroterra e laguna), immerso in una lussureggiante vegetazione ed impreziosito dalla presenza di sontuose ville con giardino.

Dopo circa 2 ore di navigazione, si arriverà a Portegrandi e, superata la conca, si abbandonerà il fiume per entrare nella Laguna di Venezia.
Navigando tra i canneti lungo il canale Silone (zona ideale per il birdwatching) e le meravigliose distese d’acqua lagunari, si arriverà in circa un’ora all’isola di Burano, alla scoperta delle calli tra le caratteristiche case colorate, magari con una visita al Museo del Merletto, tra i numerosi negozi sparsi nell’isola e pranzando in uno dei tanti ristoranti e trattorie .
Attraversando poi il canale si potrà visitare la meravigliosa Torcello con la sua Cattedrale, i mosaici bizantini dorati della Basilica di Santa Maria Assunta e la scalata della torre campanaria.

Continuando la navigazione in direzione Venezia si incotreranno isole di grande fascino come San Francesco del Deserto, che incanterà con il suo monastero francescano e il curatissimo giardino per una tappa distante dal turismo di massa e veramente unica, Sant’Erasmo detta l’Orto di Venezia per la sua vocazione agricola e ideale per un pomeriggio in spiaggia o in bicicletta.
L'isola può essere scoperta anche in bicicletta, tra canali,vigneti e monumenti storici.
Se capiterete, poi, nel momento giusto non scordate di provare la tipica specialità isolana: il carciofo violetto di Sant Erasmo- Castraura in veneziano.
Fermatevi qui per godervi il tramonto...il paesaggio tra acqua e terra lascia senza fiato...

Altra tappa obbligatoria è Murano, conosciuta nel mondo come Isola del Vetro soffiato, una tradizione antica tuttora vivissima, che ha visto impegnate in questa magica lavorazione intere generazioni di muranesi.
Il Museo del Vetro presenta una ricchissima collezione di oggetti e vetri decorati prodotti dal XV sec. ai giorni nostri, testimonianze dei mutamenti del gusto e dello stile, della sperimentazione di nuove tecniche, di una tradizione a cui l’isola deve la propria ricchezza e notorietà.
A poca distanza dal museo, la Basilica dei Santi Maria e Donato merita una visita prima di riprendere la navigazione.

foto: Riccardo De Lazzari

Continuando in direzione sud, si attraverseranno numerose piccole isole della laguna (San Servolo, Santa Maria delle Grazie, San Clemente, Santo Spirito) e si potranno vedere meravigliosi paesaggi lagunari.
Difronte a noi avremmo poi una lunga lingua di terra che divide la laguna dal mare,l'isola del Lido di Venezia cosciuta nel mondo per la Mostra internazionale del Cinema, ma anche per le spiagge di sabbia dove fermarsi per un bagno e poi Malamocco e Pellestrina (qui è obbligo salire in sella ad una bici, meravigliosi itinerari ciclabili sul lungomare e in spiaggia aspettano solo di essere percorsi).

Terminiamo la nostra scoperta della laguna veneta (tra nord e sud) fermandoci a Chioggia, chiamata “la piccola Venezia” per le caratteristiche urbanistiche similari, e che offre un bellissimo centro storico adatto per passeggiate e biciclettate in famiglia. A breve distanza (15 min in bici) si raggiunge Sottomarina, località balneare molto frequentata in estate per spiagge, aperitivi e divertimenti.

Bell'idea, vero? Non esitate a contattarci per avere dei preventivi e altre idee di navigazione!